ITALIA NORD ITALIA VENETO

La laguna di Chioggia: passeggiata del Lusenzo

Coordinate geografiche
45°12’43.9″N 12°16’35.4″E
45.212205, 12.276491

Chioggia uguale pesce. Almeno per noi Padovani quando fa capolino la voglia di un bel pranzetto a base di pesce è d’obbligo una sosta in uno dei molteplici ristorantini di pesce della città. E per digerire una bella passeggiata per il centro oppure… oppure una passeggiata lungo la laguna del Lusenzo! Come? Non sai dove sia?! Non ci sei mai stato?! Allora ci penso io a darti due dritte.

“Luxentium” in epoca romana, indicava il tratto di laguna che separa Chioggia da Sottomarina, da qui deriva il nome dell’attuale Lusenzo. Abbiamo intrapreso questo percorso ciclo pedonale per puro caso ed è stato davvero una piacevole sorpresa.

Era una limpida e soleggiata giornata autunnale ed in molti avevano fatto lo stesso nostro pensiero, per questo parchegiammo un po’ distanti dal centro, esattamente nel punto indicato nelle coordinate geografiche sopra riportate. Il caso vuole che proprio li sia collocato il cartello relativo all’ itinerario naturalistico della laguna del Lusenzo. Da quel punto, infatti, si può accedere all’itinerario ciclo pedonale di 5.3 km che passa per Sottomarina e Chioggia costeggiando tutta la laguna in un percorso ad anello.

Itinerario Laguna del Lusenzo Chioggia
Itinerario ciclo pedonale Laguna del Lusenzo

La passeggiata lungo la laguna di Chioggia è adatta a tutti.

Per le famiglie con bambini.

E’ perfettamente percorribile in carrozzina o con il passeggino. Grazie al percorso ideato dai ragazzi delle scuole Galilei e Caccin, inoltre, è possibile farsi condurre da Go Enzo, una fantasiosa guida, alla scoperta della flora e della fauna della laguna di Chioggia e leggere alcune interessati note storiche sulla città e i suoi dintorni. Lungo il percorso, infatti, sono posti dei cartelli che danno curiose ed interessanti informazioni a riguardo. I bimbi più grandi potranno così divertirsi osservando gabbiani, cormorani e molluschi.

Per gli amanti della vela.

Non è difficile inoltre assistere a veri e propri duelli di “barche a vela”, qui infatti si ritrovano gli amanti del modellismo che con imbarcazioni non superiori al metro danno vita a curiosi spettacoli alla “Luna Rossa”. Il percorso della laguna del Lusenzo offre poi numerose panchine sulle quali è possibile sostare ammirando il panorama.

Per gli sportivi.

Se invece sei un tipo sportivo, questo è il posto ideale per tenersi in forma facendo un po’ di jogging e allenandosi con gli attrezzi in legno del “Percorso Vita” collocati in zona Borgo San Giovanni. Li vicino puoi anche trovare una scuola di kayak.

Laguna del Lusenzo a Chioggia
Laguna del Lusenzo a Chioggia

Uno dei momenti migliori per visitare il luogo è sicuramente al tramonto, il panorama davvero suggestivo vi stupirà!

Da dove accedere al percorso della Laguna del Lusenzo?

I punti d’ingresso per il percorso naturalistico della laguna del Lusenzo sono presso la Cittadella della Giustizia, all’Isola dell’Unione e nelle vicinanze del Palazzetto dello Sport di Chioggia.

Potete trovare maggiori informazioni presso gli uffici dell’ APT.

Installazione “Thirst. La Scena del Crimine” a Chioggia.

Installazione Thirst La Scena del Crimine Chioggia
Installazione “Thirst. La Scena del Crimine” a Chioggia.

Durante il percorso, abbiamo fatto una breve tappa per vedere le installazioni scultoree galleggianti esposte sia a Palazzo Grassi che alla Casa del Glicine, realizzate con la plastica abbandonata in mare raccolta nella sola giornata del 30 Giugno 2019. Gli artisti Sandro Varagnolo, Emilio Pregnolato e Roberto Doria hanno così dato corpo alla “Scena del Crimine”.

Ho deciso di fare un breve excursus e di parlarvi di questo perché, oltre ad avermi colpito l’originalità dell’opera, credo che sia importante condividere con voi una breve riflessione su questo tema, purtroppo sempre attuale.

Qui sotto il breve cortometraggio relativo alla mostra “Thirst. La Scena del crimine.”e l’hashtag utilizzato: #thirstlascenadelcrimine

Condividi

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.